LogoLogo

Comune di Caramanico Terme, Provincia di Pescara, Abruzzo

Provincia di Pescara, regione Abruzzo
Situato presso la confluenza dei fiumi Orfento ed Orta nel cuore della riserva naturale Valle dell'Orfento e del Parco Nazionale della Majella, dista solo 45 minuti dalla costa adriatica e 20 minuti dagli impianti sciistici della Maielletta e Passo Lanciano.
È noto centro termale, rinomato sin dal XVI secolo per le sue virtù curative, privilegiato da clima fresco in estate e asciutto d'inverno, paradiso per sci da fondo ed escursionisti, e offre anche incantevoli itinerari tra boschi, eremi ed antichi insediamenti pastorali.

In breve

Area: 84 km² -- Altitudine: 650 m s.l.m. -- Popolazione: circa 2mila abitanti -- Densità: 24 abitanti per km² -- Codice Avviamento Postale: 65023 -- Prefisso telefonico: 085 -- Frazioni e Località: Santa Croce, De Contra, San Nicolao, San Tommaso, San Vittorino, Sant'Elia, Scagnano

Come arrivare

  • howtoget Caramanico Terme può essere raggiunta facilmente tramite la A25 Pescara-Roma, uscita Scafa.
  • howtogetDalla stazione ferroviaria di Pescara ci sono collegamenti autobus con Caramanico, altre stazioni vicine sono Chieti Scalo, Alanno [orari e biglietteria sul sito di Trenitalia]
  • howtogetA circa 40 km c'è l'Aeroporto Internazionale d'Abruzzo, mentre gli Aeroporti di Roma sono a 220 km di distanza.
  • tourist information Ottimamente situato al centro d'Abruzzo, Caramanico è base perfetta per itinerari a piedi o bicicletta nelle montagne; a poca distanza gli eremi di San Pietro Celestino e i Tholoi, antiche costruzioni pastorali in pietra secca, e in mezz'ora si possono raggiungere i grandi centri commerciali dell'area metropolitana di Pescara-Chieti.

Luoghi d'interesse

  • Chiesa di Santa Maria Maggiore (XV secolo), con bell'altorilievo sul portale di Johann da Lubecca;
  • Chiesa di San Tommaso, fondata nel secolo XII in onore di San Tommaso Becket di Canterbury, con bel portale scolpito ed una Porta Santa;
  • la Riserva Valle dell'Orfento, spettacolare canyon creato dalle acque del fiume Orfento, area protetta che ospita specie rare come il lupo e l'aquila, e piante endemiche quali la genziana e la peonia.
  • Museo Paolo Barrasso, con sezioni naturalistica ed archeologica e Centro Visita della Riserva Naturale Valle dell'Orfento
fare clic per ingrandire la mappa

Strutture ricettive

5-star HotelsHotel 5 stelle:

4-star HotelsHotel 4 stelle

3-star HotelsHotel 3 stelle

2-star HotelsHotel 2 stelle

AgritourismAgriturismo

Link suggeriti