LogoLogo

Comune di Castel del Monte, Provincia di L'Aquila, Abruzzo

Provincia di L'Aquila, regione Abruzzo
Situata nel cuore del Parco Nazionale del Gran Sasso-Laga in posizione panoramica, Castel del Monte si presenta con l'aspetto di borgo fortificato con massiccia cinta muraria, in gran parte costituito da "case mura", in cui si aprono cinque grandi porte.

Antico centro di transumanza, ben nota per i prodotti caseari tra cui il pregevole pecorino, è amena destinazione sia d'estate per gli amanti della montagna che d'inverno per lo sci da fondo, di cui si tiene una Marcialonga fino a Campo Imperatore.

La Storia

Il toponimo deriva dal latino "Castellum de Montis" e i primi insediamenti umani sono stati trovati in un'antica necropoli del secolo XI a.C. Nel IV secolo aC, i Romani conquistarono la zona e fondarono la Città delle Tre Corone, che venne poi abbandonata al tempo delle invasioni barbariche e sostituita dalla città fortificata di Ricetto, che può essere identificata con il nucleo più antico di Castel del Monte.

La prima menzione di Castellum Del Monte compare nel 1223, in una bolla di Papa Onorio III. Nel 1298 i conti di Acquaviva presero possesso del borgo, che nel 1474 passò ad Alessandro Sforza e dopo breve periodo ai Piccolomini. Nel 1501 venne saccheggiato dalle armate spagnole a causa della sua fedeltà alla Francia.

Nel 1579 i Piccolomini cedettero il borgo assieme alla Baronia di Carapelle a Francesco dei Medici, Granduca di Toscana. I Medici governarono la Baronia per oltre un secolo e mezzo, lasciando la loro impronta nelle architetture del territorio. Nel 1743 la Baronia di Carapelle passò a Carlo di Borbone, poi re di Napoli e di Sicilia, e Castel del Monte rimase nel Regno delle Due Sicilie fino all'unità d'Italia nel 1861.

In breve

Area: 58 km² -- Altitudine: 1346 m s.l.m. -- Popolazione: circa 500 abitanti -- Densità: 8,27 abitanti per km² -- Codice Avviamento Postale: 67023 -- Prefisso telefonico: 0862 -- Santo Patrono: San Donato celebrato il 7 agosto -- Coordinate: 42°22 N 13°43'44"E

Luoghi d'interesse

  • Centro museale "L'arte della lana"
  • Centro storico, affascinante mosaico di viuzze ed archi in pietra, con pregevoli edifici in stile barocco, incluso tra i Borghi più Belli d'Italia;
  • Museo della Pastorizia;
  • Chiesa "Matrice" di San Marco, edificata dai Medici nel 1657, con l'alto campanile che caratterizza il profilo del borgo;
  • Altre chiese sempre costruite durante il governo mediceo, quali la Chiesa della Madonna del Suffragio con il pregevole dipinto rappresentante San opera di Benardino di Lorenzo (circa 1585) e commissionato da Francesco dei Medici, e la chiesetta di San Rocco, costruita nel 1656.
fare clic per ingrandire la mappa

Hotel e Altre Strutture Ricettive

Link suggeriti