LogoLogo

Atessa, Provincia di Chieti, Abruzzo

Provincia di Chieti, regione Abruzzo
Il paese è arroccato su due colli, in splendida posizione panoramica. Conserva il nucleo originario, con bei palazzi sette-ottocenteschi. Secondo la leggenda, Atessa fu formata dall'unione dei due paesi Ate e Tixe, separati un tempo da un vallone in cui dimorava un terribile drago, ucciso poi da S. Leucio. A questo Santo è infatti dedicata l'omonima chiesa, con tre portali ogivali e un rosone del XIV secolo. Da vedere inoltre Casa De Marco e la Chiesa di S. Domenico.

La Storia

Nel suo territorio si hanno tracce di insediamenti preromani, mentre la prima menzione del centro si ha nel X secolo. I suoi feudatari più importanti furono i Colonna. Negli ultimi anni il territorio ha subito importanti modifiche in seguito ad una massiccia industrializzazione, principalmente lungo la fondovalle sangrina.

In breve

Altitudine: 433 m s.l.m. -- Distanza da Chieti: 70 km -- Popolazione: ca. 10.000 abitanti -- Codice Postale: 66041 -- Prefisso telefonico: 0872 -- Come arrivare: autostrada A14 uscita Val di Sangro

Province dell'Abruzzo

Luoghi d'interesse

  • Chiesa di S. Leucio, con un interessante arredo ligneo barocco e, in sagrestia, un ostensorio d'argento di Nicola da Guardiagrele
  • Casa De Marco, con una finestra seicentesca
  • Chiesa di S. Domenico, con un bel portale seicentesco

Eventi

  • Venerdì Santo: Processione del Cristo Morto
  • Maggio: La "'ntorcia" di S. Martino
  • 15-18 Agosto: Ferragosto Atessano
  • Fine di luglio: Rassegna Internazionale del Folklore

Strutture Ricettive

Link suggeriti