LogoLogo

April 2003

The summaries in English were extracted from complete articles published on Il Centro - Quotidiano d'Abruzzo and Il Messaggero - Abruzzo edition.

News Archives by Year

1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2005

Other News Indexes

Other Sections on Abruzzo

Follow Italy Heritage on Facebook
Provinces of Abruzzo

24 April 2003

Liceo from Sulmona and Laterza publishing house meet the President of the Republic - Il Liceo Scientifico Fermi di Sulmona e l'editrice Laterza invitati dal Capo dello Stato al Quirinale
On April 24 next, the eve of the liberation anniversary, a delegation from the Liceo Scientifico of Sulmona and the Giuseppe Laterza publishing house will be received at the Quirinale by the President of the Republic, who wants to congratulate them for the book «Il sentiero della libertà. Un libro della memoria con Carlo Azeglio Ciampi». The Head of State was deeply moved when he had in his hands the first copy of the volume... (read more)
[Versione italiana:] Il 24 aprile prossimo, vigilia della ricorrenza della Liberazione, una delegazione del Liceo Scientifico di Sulmona e l'editore Giuseppe Laterza saranno ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica, che vuole congratularsi per il libro «Il sentiero della libertà. Un libro della memoria con Carlo Azeglio Ciampi». Il Capo dello Stato si è commosso quando ha avuto fra le mani la prima copia del volume ... (continua a leggere)

11 April 2003 - Il Messaggero

Teseo Tesei pizzaiolo mondiale / The world's best "pizzaiolo"
Teseo Tesei, 21 years old, born in Vacri and domiciled in Tocco da Casauria, won the world championship of classic pizza maker, in Salsomaggiore Terme, Emilia, over 40 competitors from 13 countries, with an "abruzzese pizza" named "Capestrano Warrior", with ventricina, mozzarella, saffron, broccoletti, pecorino cheese, pomodorini. Second American Giove George, from Staten Island, with his pizza "Pace" made with mozzarella, bacon, zucchini, French herb cheese. Third was Maurizio Leone from Fondi, province of Latina. A great feast in his local, "Amadeus", Via Aterno n.435 in Brecciarola, where owner Luciano Aceto celebrated yesterday with all the staff the new world champion.
[Versione italiana:] Teseo Tesei, 21 anni, originario di Vacri, ma residente a Tocco da Casauria, ha vinto il campionato del mondo di "pizzaiolo classico" a Salsomaggiore Terme, in Emilia, a cui hanno partecipato 40 concorrenti provenienti da 13 nazioni, con una "pizza abruzzese" denominata "Guerriero di Capestrano", con ventricina, mozzarella, zafferano, broccoletti, pecorino, pomodorini. Secondo uno statunitense di Staten Island, Giove George, con la pizza "Pace" preparata con mozzarella, pancetta, zucchine, formaggio alle erbe francese. Al terzo posto si è classificato Maurizio Leone di Fondi, in provincia di Latina. Grande festa nella sua pizzeria "Amadeus" di Via Aterno n.435 a Brecciarola, dove il titolare Luciano Aceto ha festeggiato ieri, con tutta la squadra del locale, il trionfatore di Salsomaggiore.

9 April 2003 - Il Messaggero

New York - Success for Abruzzese painter from Mosciano / Un successo per la pittrice di Mosciano, by Dom Serafini
Great success for the exhibition at the Istituto di Cultura Italiana, New York, of abruzzese painter Alice (Adelina Di Sabatino Di Diodoro) from Mosciano Sant'Angelo. After the inauguration a meeting at the Club Orsogna, in Queens, for the honor dinner with salami, pasta and beans, porchetta. Alice brought over 40 painings and drawingd and 35 Volterra alabaster plates. Her works concentrate on sacred themes, live faces of Virgin Mary painted in the fresco style. The paintings are on show on the second floor, the alabaster plates in a nearby room. The exhibition will be open until 16 april.
[Versione italiana:] Spettacolare successo alla mostra della pittrice abruzzese Alice all'Istituto di Cultura Italiana di New York. Alla fine della cerimonia d'inaugurazione tutti al Club Orsogna nella vicina Queens, per la festa d'onore con affettati, pasta e fagioli e porchetta. Partita da Mosciano Sant'Angelo, Alice (al secolo Adelina Di Sabatino Di Diodoro) ha portato con sé oltre 40 tra tele e disegni su carta e 35 lastre di alabastro di Volterra. Descritti come "mostra di lavoro di carattere sacro", i dipinti raffigurano volti di madonne con la tecnica dell'affresco. I quadri sono esposti nella sala al secondo piano dell'Istituto, i disegni su alabasto in un adiacente salottino. La mostra rimarrà aperta a New York fino al 16 aprile.

8 April 2003 - Il Messaggero

"I massi sonanti" delle cave di Poggio / Sounding rocks in Poggio's quarries, by Vincenzo Battista
The stone carvers from Poggio Picenze worked in groups at the quarry; every rock sounded according to its size ... when it is bad it sounds like a potato, says the oral traditions of stone miners, rthe families of Ranieri, Rainaldi, Panella, Bonomo, De Berardinis, who continued to extract rocks with much the same technique as their medieval ancestors, who in the ancient Roman town of Peltuinum (27 BC), adapted the stones of columns, aqueduct and temples so that they would be fit for the new medieval building forms. In 1376 the city of Aquila assigned an area in the quarter of Santa Maria Paganica to the stone workers from Poggio, and the city owed a great part of its architecture to the stone quarries in Poggio Picenze.
[Versione italiana:] Gli scalpellini di Poggio Picenze lavoravano in gruppo alla cava; ogni masso suonava secondo le dimensioni... quando suona è buono, quando non è buono, suona come una patata, racconta la tradizione popolare dei cavatori di pietra cristallina, bianca e grigiastra che le famiglie dei Ranieri, Rainaldi, Panella, Bonomo, De Berardinis selezionavano in una tecnica di estrazione simile a quella dei loro antenati medioevali, che nella città augustea di Peltuinum (27 a.C.), riadattavano le pietre delle colonne, dell'acquedotto, dei templi ai nuovi contesti architettonici medioevali. L'Aquila, che aveva accolto nel suo quartiere di Santa Maria Paganica nel 1376, gli scalpellini di Poggio, deve molto per il suo arredo urbano alle cave di pietra di Poggio Picenze.