LogoLogo

7 August 2002

The summaries in English were extracted from complete articles published on Il Centro - Quotidiano d'Abruzzo and Il Messaggero - Abruzzo edition.

News Archives by Year

1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2005

Other News Indexes

Other Sections on Abruzzo

Follow Italy Heritage on Facebook
Provinces of Abruzzo

Il Messaggero

New York - Darren, between music and movies / Un aquilano tra musica e Hollywood , by Dom Serafini
Gennaro Ercolani, better known as James Darren, in his 50-year-long career was in 19 movies and recorded ed 14 albums. His origins are from Abruzzo and Molise. His grandfather Gennaro Ercolani was from Termoli, while grandmother Jennefer (Gianna) from Aquila. Though he visited Italy many times, he was never able to come to Abruzzo. The last time he came with former US ambassador in Rome, Tom Foglietta, they were blocked by a snow storm and could not visit Abruzzo. He was born in 1936 in South Philadelphia, a fafourite destination of Abruzzese immigrants.
[Versione italiana:] Gennaro Ercolani, in arte James Darren, nell'arco di cinquant'anni della sua carriera artistica ha preso parte a diciannove film ed ha registrato quattordici album discografici. Le origini di James sono abruzzesi e molisane. Il nonno, Gennaro Ercolani, veniva da Termoli, mentre la nonna Jennefer (Gianna) dall'Aquila. Seppur abbia visitato molte volte l'Italia, non é mai riuscito a visitare l'Abruzzo. L'ultima volta fu assieme all'ex ambasciatore americano a Roma, Tom Foglietta (abruzzese anche lui), ma una tempesta di neve impedì l'arrivo in Abruzzo di Ercolani. Darren è nato nel 1936 in quella vera "enclave" abruzzese che é Filadelfia sud, dove è nato lo stesso Foglietta.

Il Centro

IL MESSAGGERO - The Program of the Perdonanza
In the article the detailed program 13 - 23 august, starting with the torch bearing from the Morrone Hermitage, on the tracks that Celestino V himself followed to reach L'Aquila over seven centuries ago. On the 23 inauguration with a memorial devoted to the targedy of 11 September, "L'Aquila per New York", cthen concenìrts and shows in the squares in the following days. On Wednesday 28 the Parade bearing the Bolla, opening of the Holy Door and solemn Mass by Cardinal Vinko Puljic, archbishop of Sarajevo, on the following day ceremony at 19 of the closing of the Door and parade to the townhall e rientro. Fireworks at night.
[Versione italiana:] Il programma dal 13 al 23 agosto, a cominciare dalla staffetta dall'Eremo del Monte Morrone che ripercorrerà la strada attraverso la quale Celestino V raggiunse L'Aquila più di sette secoli fa. Il 23 inaugurazione delle celebrazioni con uno spettacolo dedicato alla tragedia dell'11 settembre dal titolo "L'Aquila per New York", concerti nelle piazze nei giorni seguenti. Il mercoledì 28 Corteo della Bolla, apertura Porta Santa e solenne messa presieduta dal cardinale Vinko Puljic, arcivescovo di Sarajevo, il giorno successivo ore 19 chiusura della Porta Santa e rientro della Bolla. Spettacolo di fuochi d'artificio.

Il Messaggero

Cansano - Age-old tradition / Una tradizione che dura da secoli, by Giovanna Ruscitti
The "calcara" at Cansano has been burning for 5 days to bake the stones that at very high temperatures will be changed into lime. An age-old tradition reproduced as it was once, following the ancient techniques and rites, thanks to the expertise of 80-year-old Palmiero Ruscitti, the last builder of lime-ovens. The fascinating event takes the mind back to the times when the activity was a flourishing trade for the inhabitants of Cansano.
[Versione italiana:] La "calcara" di Cansano brucia da cinque giorni per la cottura delle pietre che a temperature elevatissime si sono trasformate in calce. Testimonianza di una tradizione secolare, la calcaia è stata realizzata a grandezza naturale seguendo le tecniche antiche e i rituali ancestrali propiziatori, dalle mani sapienti di Palmiero Ruscitti, l'ottantenne ultimo costruttore di calcaie del paese. Uno spettacolo suggestivo che riporta la mente indietro nel tempo al periodo in cui la costruzione di calcaie era una attività redditizia per i cansanesi.