LogoLogo

12 February 2002

The summaries in English were extracted from complete articles published on Il Centro - Quotidiano d'Abruzzo and Il Messaggero - Abruzzo edition.

News Archives by Year

1999 | 2000 | 2001 | 2002 | 2003 | 2005

Other News Indexes

Other Sections on Abruzzo

Follow Italy Heritage on Facebook
Provinces of Abruzzo

12 February 2002 - Il Messaggero

Tholos, le capanne che parlano di storia - Tholos, the huts that speak of history , by VINCENZO BATTISTA
PACENTRO - "Prati della Macchia" è una località di passo San Leonardo come "Collalto", "Valle Cupa", "Valle Messere" unite da una architettura spontanea che va sotto il nome di tholos, capanne in pietra monocellulari a secco, rifugio quasi senza tempo per pastori ed agricoltori, distribuite come dei totem in un paesaggio pastorale che mostra questa sua peculiarità, unica nel versante occidentale della Maiella. I principali costruttori di queste capanne provenivano da Pacentro.

" Prati della Macchia " is a place of San Leonardo pass as " Collalto ", " Valle Cupa ", " Valle Messere " unite from a spontaneous architecture that goes under the name of tholos, huts in monocellular stone to dry up, shelter nearly without time for shepherds and farmers, typical in the western slope of the Maiella. The principal builders of this huts came from Pacentro.

12 February 2002 - Il Messaggero

Canti e poesie per i martiri di Colle Pineto Songs and poetries for the martyrdom of Colle Pineto
La cerimonia per la commemorazione dell'eccidio dei 9 chietini fucilati dai tedeschi durante la guerra di liberazione, è cominciata alle 11, in perfetto orario. I martiri di Colle Pineto, fucilati come «traditori» perchè rifiutarono di combattere con i tedeschi, sono: Nicola Cavorso, Pietro Cappelletti, Aldo e Alfredo Grifone, Stelio Falasca, Vittorio Mannella, Beniamino Di Matteo, Raffaele Di Natale e Aldo Sebastiani. Solo in tre si salvarono, i giovanissimi Guido Grifone, Floriano Finori e Giovanni Potenza, graziati dopo l'intervento del vescovo di Chieti Giuseppe Venturi.

The ceremony for the commemoration of the slaughter of the 9 shot inhabitants of Chieti from the germans during the liberation war, it is started at 11 o'clock, in perfect schedule. The martyrdoms of Colle Pineto, shot as " traitorous" because they refused to fight with the germen, are:Nicola Cavorso, Pietro Cappelletti, Aldo e Alfredo Grifone, Stelio Falasca, Vittorio Mannella, Beniamino Di Matteo, Raffaele Di Natale e Aldo Sebastiani Only in three were saved, the young Guido Grifone, Floriano Finori and Giovanni Potenza, thank to the intervention of the bishop of Chieti Giuseppe Venturi.