LogoLogo

Chiedi alla polvere

Chiedi alla polvere Pubblicato per la prima volta nel 1939 è uno dei primi romanzi dello scrittore italo-americano, riscoperto in Italia e in Francia alla fine degli anni Ottanta dopo un lungo periodo di dimenticanza.

«Chiedi alla polvere - Ask the dust» è un libro un po’ folle, con grandi affondi autobiografici, come gran parte della produzione di Fante senior. Il racconto è duro, è uno scontro tra poveri, tra immigrati latini, tra un aspirante scrittore italoamericano, Arturo Bandini, e una meravigliosa cameriera messicana, Camilla Lopez.

Bandini ha alterne fortune, ha appena scritto un racconto pubblicato su una rivista, «Il cagnolino rise», e pensa già al Nobel per la Letteratura. Camilla, invece, la incontra per caso in un bar, il Columbia Buffet. E’ una cameriera di un posto quasi malfamato e indossa un paio di huarachas (scarpe tipiche messicane, senza tacco e formate da lacci di cuoio).

Lei, «una regina Maja», non lo calcola perché in realtà è innamorata del barista, Sammy, anche lui aspirante scrittore che - a sua volta - respinge l’amore della bella collega. Ma Sammy è americano. Bandini si vendica dell’indifferenza di Camilla prendendola in giro, ferocemente, per quelle scarpe.

Una guerra tra poveri nell’America degli anni Trenta, appena uscita dalla profonda depressione del ’29. Bandini arriva anche a fare un bagno di notte con la sua regina messicana ma poi non riesce a concludere, provocando ancora di più l’indifferenza della sua amata.

Follow ItalyHeritage on Facebook