LogoLogo

Ricette e tradizioni pasquali

Frittata pasquale

    Ingredienti:
  • 8 uova
  • 4 etti di ricotta di pecora
  • olio di oliva, sale e pepe
  • mentuccia q.b.

Preparazione

In una ciotola capiente sbattete le uova e amalgamatele con la ricotta, aggiungete la mentuccia, sale e pepe. Fate scaldare un po' d'olio nella padella antiaderente dal diametro di circa 20 cm, versatevi il composto e lasciate cuocere finche non si sarà rappresa. Questa frittata è ottima mangiata sia fredda che calda.

Uovo e agnello: simboli della Pasqua

Gli alimenti protagonisti della Pasqua sono l'uovo e l'agnello. Mangiare le uova, sinonimo di fecondità, nelle tradizioni più antiche celebrava la primavera: nel loro guscio si nascondeva il mistero della vita e il mangiarle simboleggiava la resurrezione della natura. Appoggiandosi a queste antiche credenze, i primi cristiani fecero dell'uovo il simbolo di Cristo, apportatore di vita e incominciarono a distribuire tra i fedeli un cestino di uova benedette. L'uovo è il segno di una vita nuova che sboccia nel segreto, il significato della vita che rinasce. L'uovo è stato preso anche come simbolo di eternità: non ha un punto di partenza né un punto di arrivo.

Il mangiare l'agnello invece ricorda il sacrificio di Cristo "agnello di Dio". I menù pasquali saranno dunque a base di questi due alimenti. Uova in antipasti, in torte salate, in insalate e in dolci. Oggi, sodo o dipinto, bianco o di cioccolata, è questa un'arte tutta italiana. L'uovo è il protagonista indiscusso della Pasqua. Agnelli cotti in mille modi accompagnati da insalate e primizie di stagione in omaggio a una natura che rinasce dopo una morte apparente.

Top