LogoLogo

Sella Acquaviva dal Blockhaus

È una gita breve e semplice, ma non per questo poco interessante, avente come meta il fontanile della sella Acquaviva. Il sentiero si snoda lungo un'ampia dorsale che collega i prati della Majelletta con le zone più elevate di questa splendida montagna. A rendere ancora più interessante questo itinerario contribuiscono due deviazioni lungo il percorso che ci permettono di visitare i ruderi del Blockhaus, resti di una casermetta militare che intorno al 1861-1866 serviva a controllare i movimenti dei briganti; e la Tavola dei Briganti, luogo dove si possono osservare lastre con incisioni di briganti e pastori: nomi, luoghi di provenienza, frasi inneggianti al regno borbonico.

Itinerario

Punto di partenza è il piazzale sottostante la cima del Blockhaus, facilmente raggiungibile in auto percorrendo la S.S.614 della Majelletta. Orfento

Si prosegue a piedi oltrepassando la cima attraverso tre sentieri che partono dalla cappella della Madonnina delle Nevi (2060 m); il primo è più breve e taglia a sinistra il fianco della montagna, il secondo è più lungo, si snoda sulla destra, e in alcuni punti, essendo coperto da una fitta vegetazione, potrebbe causare qualche incertezza; i tre sentieri si uniscono sull'altopiano che costituisce la cima del Blockhaus (2142 m).

Il sentiero, ampio e ben tracciato prosegue a sinistra della dorsale. Sulla destra si può ammirare la selvaggia Valle dell'Orfento, mentre sulla sinistra la piramide di Cima Murelle domina le Valli delle Tre Grotte, di Selvaromana e dell'Inferno. Il percorso continua con dolci saliscendi, si attraversa il Monte Cavallo (2171 m, punto più alto di questo percorso) per poi raggiungere la Sella Acquaviva

Poco prima di arrivare alla Sella, una piccola deviazione sulla destra conduce alla Tavola dei Briganti. Per il ritorno seguire lo stesso itinerario.

Tempo di salita ore 1,15.

Drawing by L.Mazzeschi
map