LogoLogo

Spaghetti "Aglio, oglio e pepentò"

Piatto umile un tempo, grazie alla sua rapida preparazione veniva considerato il piatto dei lavoratori della terra. Oggi, invece, questi spaghetti sono diventati un digestivo per la gente del bel mondo, dopo bevute e mangiate formidabili.
Indispensabile l'aggiunta del peperoncino piccante. Così scriveva il dottor Montefredine, scienziato, gastronomo ed animatore di conviti: "Lo stomaco trova la sua pace e il corpo può permettersi un riposo calmo e ristoratore perché il peperoncino è un vero toccasana, digestivo meraviglioso..." la ricetta è tratta da Nice Cortelli Lucrezi, "Le Ricette della Nonna - L'Arte del Mangiar Bene in Abruzzo", prima pubblicazione 1966.

Ingredienti

  • Spaghetti
  • olio d'oliva
  • aglio
  • prezzemolo
  • peperoncino
  • alici.

Preparazione

Questa ricetta è molto semplice anche se può avere moltissime variazioni a seconda delle dosi degli ingredienti, del condimento e dei modi di cottura. Quello più semplice e più classico è formato da olio d'oliva nel quale si fa dorare uno spicchio d'aglio con un pezzetto di peperoncino, condimento che si versa sugli spaghetti cotti al dente. Infine sulla paste si fa una cupoletta di prezzemolo fresco, tritato minutamente col coltello sul tagliere.

Variazione (senza peperoncino)

Condimento: aggiungere all'olio, soffritto con solo aglio, alcune alici diliscate e sminuzzate che vanno scaldate solo per poco.