LogoLogo

Archivi di Stato

Hai luogo e data di nascita (o matrimonio, o morte) del tuo antenato, vale a dire un preciso punto di partenza. La tua ricerca nel passato può cominciare, e l'unico limite per te sarà solo la disponibilità delle fonti originali, il tempo, o il denaro nel caso tu voglia affidare la tua ricerca ad un genalogista. Considera che da un certo momento nel passato (variabile a seconda del luogo) tutti i registri saranno localizzati, disponibili cioè solo presso parrocchie locali o archivi Italiani.

Luogo ed anno sono disponibili negli Archivi di Stato

  1. Controlla la disponibilità dello Stato Civile per il tuo luogo e la tua data sul Portale Antenati o contattando l'Archivio di Stato della Provincia d'origine.
  2. Verifica se il tuo Comune è in quell'archivio o in un altro, o è andato perduto: se il Comune era nello Stato della Chiesa, non avrai alcun registro civile da leggere prima del 1870, oppure il tuo Comune potrebbe aver cambiato Provincia nel corso del XX secolo, così avrai bisogno di un archivio in un'altra Provincia. È anche possibile che gli atti di un Comune siano conservati nell'archivio della Provincia di appartenenza precedente (es. gli atti di Bussi e Popoli, oggi amministrativamente nella Provincia di Pescara, sono conservati nell'archivio di L'Aquila, come molti registri pre-unitari di comuni oggi nella Provincia di Rieti).

Luogo ed anno non sono disponibili nei pubblici archivi.

  1. Sono troppo recenti: devi cercare di partire da una data disponibile negli archivi. A questo scopo, puoi richiedere al Comune un estratto di nascita con i nomi e l'età dei genitori del tuo antenato. Semplifica il compito degli impiegati Italiani del Comune che dovranno soddisfare le tue richieste:
    • dichiara la tua parentela con la persona di cui richiedi il certificato, allega copia del tuo documento di identità, nel rispetto della Legge Italiana sulla Privacy, e indica l'uso del certificato (cittadinanza, amministrativa, ricerca, ecc.)
    • inserisci una busta con il tuo indirizzo già scritto ed allega possibilmente francobolli italiani per la risposta, o il tuo indirizzo email per ricevere il certificato in forma telematica
    • allega denato italiano per pagare eventuali diritti, contatta preventivamente il Comune per conoscere la tariffa richiesta.
  2. Sono danneggiati e/o in restauro, sono andati perduti: Procedi alla fase successiva

Puoi incaricare un genealogista

    Anche se è vero che ogni ricerca è diversa, è anche giusto che tu abbia un'idea di quello che puoi ottenere in cambio della spesa che affronterai. Abbiamo allo scopo sviluppato vari schemi di ricerca
  1. Ricerca Base: lungo la linea paterna, più indietro possibile nello Stato Civile, escludendo i collaterali (fratelli e sorelle) di ogni generazione, a parte quelli trovati per caso nel corso della ricerca - il che succede spesso. Tempo necessario: 6-10 ore di ricerca, su comuni di media grandezza e per cognomi non estremamente diffusi.
  2. Ricerca Estesa: lungo la linea paterna, più indietro possibile nello Stato Civile, compresi i collaterali di ogni generazione, eventualmente i loro matrimoni se annotati negli atti di nascita e disponibili negli archivi. Tempo necessario: 10-30 ore di ricerca, su comuni di media grandezza e per cognomi non estremamente diffusi.

Fase 2 « --- Torna alla Guida --- » Fase 4