Home Follow ItalyHeritage on Facebook
ItalyHeritageItalian regionsAbruzzoNewsTerremoto 6 aprile 2009 ➩ Buon compleanno a mio fratello
English

15 maggio 2009 - Buon compleanno a mio fratello





15 maggio 1959, dopo cena, gente estranea che sussurra, vanno e vengono dalla camera da letto dei miei genitori, dove dormivamo anche io e mio fratello in quei tempi più poveri - in quella casa che è ancora in piedi nel quartiere della città abbandonata -- e poi, anche noi bambini che ancora non sapevamo leggere, venimmo fatti entrare a vedere un neonato che urlava come un matto, un altro fratello.

Mezzo secolo e la scena è vivida come ieri. Altre diapositive fermate nella bobina della memoria, un bambino a quattro zampe sul pavimento con aria dispettosa, i calci di gelosia contro il padre appena tornato a casa dal lavoro, poi sulla spiaggia che urlava come una sirena in braccio a mia madre, punto da una vespa, poi un'altra corsa in ospedale per della terra finita in un occhio, e al ritorno un piccolo Capitan Uncino con le lacrime che scorrevano dall'unico occhio aperto. E ancora in ospedale perché era stato morso da un cane, per tutto il giorno per la terapia anti-rabbia.

Ci aveva abituato a questi "incidenti", piccolo Indiana Jones sempre alla ricerca di nuove avventure in terre inesplorate. Poi era cresciuto, adolescente atletico, affascinante, giocatore di pallavolo, un dio sugli sci, potente nuotatore, e le ragazze che lo circondavano timidamente sperando di essere scelte.

E poi la vita adulta, la famiglia, il lavoro, la casa, i figli, vacanze, amici, e sempre l'amore per le sue montagne, dove trascorreva ogni momento libero d'inverno, e d'estate l'amato mare, e la piccola casa in Sardegna vicino la baia segreta, un appuntamento ripetuto per decenni con altri amici - sempre nuovi amici - tra un'altra gente egualmente cocciuta.

E tra le più grandi conquiste, tre splendidi figli, tutti innamorati del padre - mio fratello. Sono veramente felice e orgogliosa di averti come mio fratello. Sì, c'è stato un terremoto il mese scorso, la casa tanto amata è stata in parte rovinata, il denaro perso, e siamo sui carri di una carovana in viaggio non si sa per quanto tempo ancora - ma tutto ciò che sei e sai fare è qui con te, e sarà con te almeno per altri cinquant'anni, nei quali affronterai nuove sfide e raggiungerai nuovi orizzonti nella frontiera inesplorata che attende al di là, dietro quella montagna che copre la vista, e il prossimo inverno sull'altro lato di quella montagna scierai di nuovo, bello come un dio pagano.

Other Sections on Abruzzo:
abruzzo portal | province of chieti | province of l'aquila | province of pescara | province of teramo | history | itineraries | festivities | guestbook | news [1998-2005] | heritage ezine | images | hotels & agritourism

Do you like this page? Share it with your friends!